Organizzare soggiorni estivi per ragazzi e ragazze

Descrizione

Organizzare soggiorni estivi per ragazzi e ragazze

I soggiorni estivi sono progetti educativi e ricreativi, offerti nel periodo estivo, che si pongono l’obiettivo di aiutare le famiglie a conciliare i tempi di vita e di lavoro durante la chiusura delle scuole.

Le associazioni e le cooperative sociali che operano sul territorio del Comune, interessate all'organizzazione di soggiorni estivi, dovranno compilare ed inviare la domanda reperibile su questo sito nella sezione Servizi.

  • Avviso di manifestazione d'interesse a organizzare i soggiorni estivi per giovani 

Le domande dovranno essere inviate dal 25 marzo 2024 e dovranno pervenire entro le ore 13:00  dell'11 aprile 2024.

Per ottenere il supporto organizzativo e finanziario da parte del comune, gli operatori che organizzeranno centri estivi diurni sul territorio di Calenzano devono rispettare le condizioni sotto elencate:

  • numero minimo di iscrizioni per settimana: 12 partecipanti;
  • soggiorni organizzati su più attività ludico-ricreative;
  • dotarsi di spazi e di strutture ombreggiate, ventilate e adeguatamente attrezzate per le attività del soggiorno estivo, in linea con le condizioni previste dalle normative vigenti;
  • orario minimo di apertura del soggiorno dalle ore 8.00 alle ore 17.00
  • Costo settimanale fino ad un massimo di euro 150,00 se compreso il pasto o fino ad un massimo di euro 120,00 se il pasto è escluso.

Potranno inoltre essere concessi i seguenti benefici a tutti gli operatori che organizzano i soggiorni estivi sul territorio di Calenzano, che ne facciano richiesta:

  • l’utilizzo degli scuolabus, nei mesi di giugno e luglio, esclusivamente per il trasporto dei minori che frequentano le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado;
  • fornitura dei pasti tramite “Qualità e Servizi SpA”;
  • l’utilizzo degli scuolabus, nei mesi di giugno e luglio, per l’organizzazione di gite sul territorio entro 20 km.

L’informativa sulla privacy è disponibile e scaricabile qui.

Delibera n. 29 del 19/03/2024