Concessione del reddito di inclusione (REI)
( Il REI è richiesto presso specifici punti per l'accesso identificati dai comuni che si coordinano a livello di ambito territoriale, è riconosciuto dall'INPS previa verifica del possesso dei requisiti ed è erogato [...] per il tramite di uno strumento di pagamento elettronico [...]. urn:nir:stato:decreto.legislativo:2017-09-15;147 )

La modulistica e l'elenco della documentazione da allegare si scarica direttamente dal sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Iter

Una volta ricevuta la domanda, entro 15 giorni il Comune la trasmette all'INPS che verifica i requisiti dichiarati.

Entro lo stesso termine il Comune verifica i requisiti di residenza e di soggiorno e, in caso sia stata indicata in sede di domanda, la sussistenza del requisito familiare relativo alla presenza di una donna in condizione di gravidanza accertata.

L’INPS a sua volta verifica, entro cinque giorni, il possesso degli altri requisiti per l’accesso al REI.
Se le verifiche hanno esito positivo, il REI è riconosciuto dall’INPS condizionatamente alla sottoscrizione del progetto personalizzato di cui il Decreto legislativo 15/09/2017, n. 147, art. 6, eventualmente nelle forme del patto di servizio o del programma di ricerca intensiva di occupazione.

In sede di avvio del REI, il versamento del beneficio economico viene disposto anche in assenza della comunicazione dell’avvenuta sottoscrizione del progetto personalizzato. Nei casi in cui il Comune di residenza non invii la comunicazione dell’avvenuta sottoscrizione, decorsi sei mesi dal mese di prima erogazione del beneficio, l’INPS provvederà a sospendere i successivi accrediti per i soggetti interessati al progetto.