Chiedere la concessione del bonus gas

Chiedere la concessione del bonus gas

Il bonus gas è un’agevolazione istituita dal Governo e resa operativa dalla Deliberazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas 06/07/2009, n. ARG/gas 88/09 per aiutare le famiglie più bisognose, a basso reddito e/o numerose (Decreto ministeriale 28/12/2007). Vale esclusivamente per il gas naturale distribuito a rete, quindi non per il gas in bombola o per il GPL.

Il bonus viene erogato mediante compensazione in bolletta con decorrenza dal primo giorno del secondo mese successivo all’accettazione della domanda.

Il bonus gas è cumulabile con il bonus energia e il bonus acqua.

Il diritto al bonus ha validità 12 mesi.

Per ulteriori informazioni, consulta il portale SGATE e il sito di ARERA.

Requisiti soggettivi

Hanno diritto al bonus, per la sola abitazione di residenza:

  • le famiglie con ISEE non superiore a 8.265,00 €
  • le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 €.

Occorre inoltre essere residenti nel Comune dove si presenta la domanda. Il bonus gas può essere chiesto anche da coloro che utilizzano impianti di riscaldamento condominiali purché a gas naturale.

Approfondimenti

Valore del bonus

Il valore del bonus è differenziato per:

  • zona climatica
  • tipologia di utilizzo (solo cottura cibi e acqua calda, solo riscaldamento, oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento)
  • numero delle persone residenti nella stessa abitazione.

Per conoscere il valore del bonus per condizioni di disagio economico consulta il sito di ARERA.

Presentazione della domanda

La compilazione, l’inoltro e la gestione delle domande avvengono esclusivamente in via informatica accedendo al portale SGATE.

Consultazione stato di avanzamento della pratica

Tutti i cittadini che presentano la domanda possono verificare lo stato di avanzamento della pratica:

  • recandosi presso il Comune di residenza o i CAF convenzionati e presentando la ricevuta rilasciata dall'operatore alla consegna della domanda
  • controllando direttamente la bolletta nel quale sono evidenziati sia l’avvenuta ammissione alla compensazione sia il dettaglio dell’importo relativo all’applicazione del bonus
  • online accedendo al www.bonusenergia.anci.it
  • chiamando il call center per i cittadini indicato sul sito al www.bonusenergia.anci.it.
Rinnovo e modifica delle condizioni

Rinnovo della concessione del bonus

Per ottenere il rinnovo, se sussistono ancora i requisiti, occorre presentare domanda di rinnovo. Per garantire la continuità del beneficio, la domanda di rinnovo deve essere presentata nell’undicesimo mese di validità del bonus.

Variazione della situazione familiare o del valore ISEE

Se durante l'erogazione del servizio ci sono cambiamenti nella situazione familiare o dell'ISEE, occorre presentare domanda di variazione.

Se, alla scadenza di un bonus, si deve chiedere il rinnovo con riferimento a una fornitura diversa da quella per la quale si era ottenuta l’agevolazione, sarà necessario presentare una nuova specifica domanda.

Variazione della residenza

I clienti diretti che cambiano residenza durante il periodo di erogazione del bonus devono presentare domanda di variazione. A questo punto il bonus sarà trasferito sulla nuova abitazione e sarà applicato fino alla scadenza originaria del diritto.

Variazione del fornitore del gas

Se il cittadino che usufruisce del bonus gas intende effettuare un cambio delle condizioni economiche del contratto o rivolgersi ad altro fornitore il bonus continuerà ad essere erogato senza interruzioni fino al termine della validità del diritto, indipendentemente dal venditore scelto.

In Comune di Calenzano…


Il bonus gas potrà essere richiesto dai residenti a Calenzano presentando la domanda allo Sportello del Cittadino, su appuntamento. Sede e orari al pubblico

Documentazione da presentare

Nella richiesta, che deve essere presentata dall'intestatario del contratto di fornitura, andrà indicato:
a. caratteristiche del contratto di fornitura del gas e anche dell'energia elettrica (dati reperibili da qualsiasi fattura)
b. codice fiscale di tutti i componenti il nucleo familiare.
Alla richiesta andrà allegato:
- attestazione ISEE (si può ottenere presso un Patronato sindacale, il CAF, il Comune o l’INPS) 
- fotocopia di un documento di identità dell'intestatario dell'utenza
In entrambi i casi la domanda va presentata dall'intestatario dell'utenza che, se impossibilitato a presentarsi di persona, potrà delegare per iscritto una persona di fiducia.

Attività correlate

Chiedere il bonus idrico integrativo comunale

Dal 14 luglio 2020 alle ore 24 del 17 agosto 2020 i residenti nel Comune di Calenzano possono presentare domanda per chiedere l'assegnazione del bonus idrico integrativo comunale esclusivamente per l'abitazione di residenza in base agli articoli indicati nel BANDO.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Famiglia Casa
Ultimo aggiornamento: 28/05/2020 12:34.45